giovedì 26 novembre 2009

Io sono Dio di Giorgio Faletti

Non c'è morbosità apparente dietro le azioni del serial killer che tiene in scacco la città di New York. Non sceglie le vittime seguendo complicati percorsi mentali. Non le guarda negli occhi a una a una mentre muoiono, anche perchè non avrebbe abbastanza occhi per farlo. Una giovane detective che nasconde i propri drammi personali dietro a una solida immagine e un fotoreporter con un passato discutibile da farsi perdonare sono l'unica speranza di poter fermare uno psicopatico che nemmeno rivendica le proprie azioni. Un uomo che sta compiendo una vendetta terribile per un dolore che affonda le radici in una delle più grandi tragedie americane. Un uomo che dice di essere Dio.

"Le guerre finiscono. L'odio dura per sempre."

2 commenti:

katiu ha detto...

A me è piasciuto tantissimo, e a te?

PS com'è andato il concerto?

Simona ha detto...

Mi è piaciuto molto..solo il finale raccontato da Vivien mi ha lasciata un po' così..avrei sperato in di più.
Il concerto..adesso metterò le foto.. sono MORTA e poi RISORTA.. e sono sempre più innamorata di loro!!